domenica 3 maggio 2015

XX Trofeo Mezzalama: missione compiuta!!

Missione compiuta! entrambe le squadre (io con Federico e Paola, e Andrea con Pietro e Luca) del progetto Obiettivo Mezzalama hanno concluso la mitica maratona bianca, quest'anno in edizione speciale da Gressoney a Cervinia.
 Il 1 maggio saliamo a Gressoney assieme alle altre 264 squadre iscritte alla gara per il briefing. Come sempre precise informazioni da parte di Adriano Favre, e soprattutto l'attesissimo consulto meteo da parte di Mercalli. Si parla di finestra di bel tempo proprio durante le ore di svolgimento della gara. All'uscita dal palazzetto piove a dirotto e anche durante la notte si sente lo scrosciare ininterrotto dell'acqua, le speranze di partire erano al minimo... Poi il "miracolo" si avvera, sveglia alle 2:30, si aprono le persiane e si vede subito una bella luna piena! Incredibile, anche questa volta si svolgerà il Mezzalama!
 La partenza viene posticipata alle 5:30, in modo da dare il tempo alle guide alpine  di sistemare e mettere in sicurezza il tracciato, visto che sul Castore sono caduti 40 cm di neve.
 Ore 5:30: partenza a piedi molto suggestiva (ma spaccagambe...) tra le vie del paese della Trinitè. Dopo 10 minuti si mettono gli sci e su fino al primo cancello del Mantova. In alto come previsto il vento soffia forte, si iniziano a vedere le prime squadre che si ritirano, si capirà subito che sarà un'edizione durissima (e alla fine le più di 80 squadre ritirate, record negativo di sempre al Mezzalama, ne saranno la testimonianza). La prima salita è lunga e dura, non penso ci siano gare di scialpinismo che presentino una salita continua di 2500m tutta in fuoripista e in alta quota. Inoltre le condizioni meteo con vento forte (una costante del Mezzalama e  del Rosa) rendono il tutto molto più duro e dispendioso. La salita al Naso è ben tracciata e non si formano code. La discesa invece è inevitabilmente complicata, pendio a 50/55° in ghiaccio vivo, anche se scalinato e con le corde fisse, bisognava prestare la massima attenzione. Coda inevitabile (soprattutto sulla linea di destra, quella che è capitata alla mia squadra, sigh...) ma meno lunga delle previsioni, anche perchè tra ritiri e iscritti (è stato il Mezzalama con meno partecipanti delle ultime 4 edizioni forse l'inversione del percorso non ha raccolto i favori sperati?). In coda un po' di malumore serpeggiava, visto che il cancello orario del Sella era stretto, ma fortunatamente con grande lungimiranza gli organizzatori decidono durante la gara di allungare il tempo massimo di 30 minuti per permettere a chi ha perso tempo in coda di riuscire a passare. Paola e Federico, controllati e assistiti continuamente dal caposquadra, rimangono sempre concentrati e così riusciamo a passare il cancello del Sella 13 minuti prima del limite. A questo punto (6h30 minuti già di gara tirata nelle gambe e soprattutto nella testa) sale inevitabile la stanchezza, non ci sono più cancelli, uno potrebbe pensare che sia fatta, e invece siamo poco più che a metà dell'opera... Si riparte per la salita al Castore. Ora le condizioni meteo sono ideali, non ci sono più code, si può salire con il proprio passo e godere anche degli incredibili panorami che sa dare il Rosa. Cima del Castore quasi solo per noi (molti si sono ritirati e molti sono già arrivati a Cervinia!), ormai è fatta, la discesa e la risalita verso il colle del Breithorn scorrono via relativamente veloci, e poi solo più discesa fino a Cervinia, già sotto la neve e nella nebbia, la finestra di bel tempo è finita, così come quest'avventura!
 Alla fine saranno 3800m di dislivello positivo, 800 in più che con il percorso originale, e a queste quote sono tantissimi. Lo testimonia il tempo dei primi 30% in più del precedente record, e solo 8 squadre sotto le 6 ore di gara! 

Complimenti a Paola, Federico, Pietro e Luca (e Andrea al suo 6 Mezzalama) che alla prima esperienza al Mezzalama hanno concluso l'edizione più dura di sempre, partite 264 squadre e solo 183 possono dire di aver finito il XX Mezzaalama!! 











 

lunedì 27 aprile 2015

Attesa

Settimana dedicata all'attesa e alla lettura dei bollettini meteo. Negli ultimi giorni ancora un po' di allenamento per tutti, chi in bici come il sottoscritto, Federico e Pietro, chi con gli sci come Luca e Andrea.
Paola invece è riuscita a sfruttare la bella giornata di venerdì per provare da Indren la prima parte del percorso fino al Quintino Sella. Percorso impegnativo ma tutto ben attrezzato, condizioni meteo perfette.

giovedì 23 aprile 2015

Tutto da rifare...

Purtroppo le condizioni meteo del WE non permettono lo svolgimento del Trofeo Mezzalama e quindi, come già nel 2013, la gara viene spostata al 1 maggio. Ora tocca aspettare, cercando di controllare la tensione che inevitabilmente sale, e facendo ancora un paio di uscite con gli sci giusto per non arrivare scarichi e "appesantiti" all'appuntamento. E soprattutto incrociando le dita per il meteo!!
Stay tuned!

Sito Trofeo Mezzalama

martedì 21 aprile 2015

Mezzalama -5


Mancano solo più 5 giorni al Mezzalama. Oggi ultimo allenamento in quota con Luca (gli altri ragazzi sono già al riposo). Per lui giro tranquillo al Breithorn da Plateau, giusto per fare un po' di quota. Io invece avevo ancora voglia di "tirarmi un po' il collo" e allora partenza direttamente da Cervinia, dallo start del vecchio percorso del Mezzalama. Per me personale soddisfazione di passare sotto (di una manciata di secondi!) 1h e 50 minuti al cancello del colle del Breithorn e segnare un tempo totale di 2h25' di salita Cervinia-Breithorn. Si migliora quindi anche dopo i 40 anni, grazie soprattutto alle tabelle e i preziosi consigli sull'allenamento del centro Vitalia del Doc Massimo!
Un ringraziamento va anche a Bandavej per l'ottimo intimo in lana merino che ci ha fornito e che abbiamo testato durante tutta la stagione (e che ci terrà caldo sul Naso e sul Castore!); a Enervit per i fondamentali integratori, sali e barrette, una garanzia per non andare in crisi di fame e recuperare bene tutti gli allenamenti e gare effettuate; e a Cuore da Sportivo, che ci ha assistito, con la sua consueta competenza e disponibilità, su tutto quello che riguarda l'attrezzatura, dagli sci ai famigerati ramponi d'acciaio!
Adesso riposo per tutti, qualche breve sgambata in settimana, e poi pronti per l'avventura Mezzalama 2015!

video

sabato 18 aprile 2015

Mezzalama ci siamo

Ultimo allenamento per composizione mista A-B. Federico aveva bisogno ancora di un lungo prima del Mezzalama , e allora con lui e anche Luca (lo stakanovista del gruppo assieme a Paola) siamo andati in Valle Stretta (Bardonecchia) per rifinire la preparazione. Salita rapida al Thabor (2h), poi dopo una breve pausa, discesa a nord nel bel couloir des Modanais (diff.: 4.2, E2), risalita al colle della Gran Bagna, discesa e ancora su al colle della Gran Somma. Bell'allenamento, 2800D+ e 30 km, ottime risposte da parte di Federico e Luca, e questa volta nessuna crisi di fame grazie alla fornitura Enervit!!!

 Sul Thabor con un "ospite" d'eccezione: il Doc Massarini!

Nel canale dei Modanesi


Seconda salita di giornata: colle della Gran Bagna

Bella discesa dalla Gran Bagna su 3 dita di fresca


 Ultima fatica di giornata: Colle della Gran Somma

Fine delle fatiche: anche per oggi ci abbiamo dato!